Una LIM low cost al Capellini-Sauro

[singlepic id=39 w=160 h=120 float=left]All’Istituto Capellini-Sauro utilizzando un telecomando Wiimote e pochi altri componenti per un costo complessivo di circa 100 €, è stata allestita una lavagna multimediale low cost.

L’idea – sviluppata dal prof. Peroni, docente di sistemi e automazione industriale presso il corso meccanici, supportato dal prof. Pistelli, docente di fisica – nasce sulla scia del progetto Wiidea del Progetto Marconi dell’USP di Bologna e si configura come una vera novità nell’ambito della scuola secondaria superiore.

È sufficiente, infatti, un proiettore, una superficie liscia, un centinaio di euro di prodotti e un po’ di buona volontà per avere una vera e propria Lavagna Multimediale Interattiva, la cosiddetta LIM. Il funzionamento del sistema è molto semplice: il telecomando della consolle Wii, ben noto alla maggior parte degli alunni come elemento di svago, ha al suo interno una webcam a infrarossi in grado di rilevare il movimento di un emettitore infrarosso, nel nostro caso una penna, e può trasmetterne la posizione con una comunicazione di tipo Bluetooth al nostro pc; quest’ultimo, dotato di opportuni driver, utilizza il segnale ricevuto dal Wiimote per controllare il movimento del puntatore. È così possibile, dal pannello su cui stiamo proiettando, effettuare un comando a distanza molto preciso e, così, aprire finestre, cliccare sulle icone, trascinare oggetti e, con opportuni programmi, disegnare e fare annotazioni su quello che stiamo proiettando.

Il progetto, presentato al Collegio dei docenti del 2 ottobre 2009, ha riscosso un grande successo tra gli insegnanti che, dunque, collaboreranno allo sviluppo e alla diffusione delle lavagne all’interno dell’istituto.

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1