Validità dell’anno scolastico

Con la circolare n. 20 del 4 marzo 2011, il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca ha ribadito quanto previsto dal Regolamento sulla valutazione (DPR 122/2009) il quale stabilisce che, per essere ammesso alla classe successiva o all’esame di stato, un alunno deve aver frequentato almeno i tre quarti dell’orario annuale delle lezioni. Viene inoltre precisato che tale indicazione risponde alla finalità di incentivare gli alunni al massimo impegno di presenza a scuola, così da consentire agli insegnanti di disporre della maggiore quantità possibile di elementi per la valutazione degli apprendimenti e del comportamento.

Per maggiore chiarezza la circolare ricorda la necessità di riferirsi al monte ore annuale curricolare e obbligatorio e non semplicemente ai giorni di lezione previsti dai calendari scolastici regionali, in quanto le giornate scolastiche possono avere durata diversa; va inoltre considerato l’orario complessivo di tutte le discipline e non la quota oraria annuale di ciascuna disciplina.

Esiste tuttavia la possibilità per le istituzioni scolastiche di stabilire delle deroghe al limite dei tre quarti di presenza del monte ore annuale, a condizione comunque che le assenze non pregiudichino la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati.

Spetta dunque al collegio dei docenti definire i criteri generali che legittimano la deroga al limite minimo di presenza; si deve però trattare di casi eccezionali, certi e documentati. In sede di scrutinio finale, il Consiglio di classe verifica, nel rispetto dei criteri definiti dal Collegio dei docenti, se il singolo alunno abbia superato il limite massimo consentito di assenze e se tali assenze, pur rientrando nelle deroghe previste, possano impedire di procedere alla fase valutativa.

Poiché è compito dell’istituzione scolastica informare adeguatamente gli studenti e le famiglie relativamente alla quantità oraria di assenze accumulate, in occasione dei prossimi Consigli di classe, nel corso dei quali si procederà alla compilazione della scheda informativa interquadrimestrale, verrà effettuato uno scrupoloso conteggio delle ore di assenza di ogni alunno e il totale di queste ore sarà inserito nella scheda stessa.

Lascia un commento

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1