WIKI-IMPARARE 2020

WIKI-IMPARARE 2020

Quest’anno il nostro istituto ha partecipato al progetto Wiki-imparare 2020, promosso da Wikimedia Italia, Associazione per la diffusione della conoscenza libera. 

 

Finalità del bando è stata quella di venire incontro alle esigenze di innovazione digitale e metodologica delle scuole italiane erogando finanziamenti a 15 scuole italiane selezionate, tra cui la nostra. Finalità didattiche del progetto sono state quelle di  favorire la partecipazione alla condivisione del sapere e all’accesso alla conoscenza, quale valore etico assoluto; far nascere la consapevolezza e rinforzare la motivazione degli studenti rendendoli partecipi in prima persona del proprio apprendimento; permettere di sviluppare competenze di ricerca, analisi e uso critico delle fonti informative, aumentando la consapevolezza dell’importanza dell’affidabilità delle fonti stesse.

L’ attuale situazione che ci ha costretto al distanziamento sociale ed alla conseguente attivazione della Didattica a Distanza – DaD, ha innescato l’esigenza di riformulare le attività di Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO),  il progetto si è prestato quindi perfettamente, sia in termini di contenuti e di modalità di svolgimento delle attività ad essi connesse, che di strumenti previsti (tablet e computer portatili).

Il progetto, a cui ha partecipato la classe 4BLS, è stato articolato in  una prima parte formativa, effettuata online attraverso la collaborazione di esperti ricercatori del settore della biologia, dell’oceanografia con lezioni teoriche sui temi centrali della salvaguardia degli ecosistemi marini (Dott.ssa C. Lombardi ENEA, acidificazione, estinzione della biodiversità; il problema delle microplastiche, l’innalzamento delle temperatura; l’integrazione dell’Ocean Literacy nei curricula scolastici, Dott. F. Borgogno); una seconda parte di formazione wikimediana propedeutica alla modifica di pagine inerenti le tematiche del progetto, con la collaborazione dei tutor Wikimedia (Dott.ssa M. Stroobant e Dott. A. Marchetti); una terza parte dedicata all’illustrazione botanica di alghe, curata dal Maestro D. Stroobant.

Gli studenti hanno  realizzato come le conoscenze da loro acquisite a lezione abbiano un riscontro immediato nel loro quotidiano e come possano farne uso per comprendere le criticità connesse alla tutela degli oceani, esplicitata nel punto 14 dell’Agenda 2030;  sono stati coinvolti verso la scoperta del mondo della ricerca scientifica e della redazione di contenuti di Ocean Literacy; da fruitori di Wikipedia, i ragazzi sono diventati editor essi stessi, contribuendo alla modifica di pagine scelte dal tutor Wikimedia, da veri protagonisti di piattaforme Wiki.

I file caricati in rete sono disponibili qui:

https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto:Coordinamento/Scuole/IISCapelliniSauro

 

 

Fig.1 Illustrazione realizzata da Van Bach Pecunia, 4BLS, affigurate l’alga rossa Halymenia floresii. E’ una specie presente in Adriatico e Mediterraneo occidentale, su fondali o su substrati rocciosi, dalla superficie fino a 30 mt di profondità. Il disegno del tallo è stato estrapolato da fotografie ed immagini presenti sul web, mostranti il tallo (il corpo dell’alga) tipicamente  eretto, e fortemente ramificato con fronde dalle molte ramificazioni sottili e opposte.

Le voci di Wikipedia in italiano sono state migliorate trasferendo i contenuti scritti e adeguatamente provvisti delle fonti da parte degli studenti nelle loro pagine delle prove. In particolare sono stati valorizzati i contributi di Gioele Gregorini (Bufo bufo), Lorenzo Rossi e Daniele Mascolo (microplastica), Gaia Mette (Delphinidae), Giacomo Bugliani e Glenda Pioli (Barriera Corallina), Sofia Briata (alga). Altri contenuti sui leoni marini e la pulizia delle spiagge non sono stati trasferiti per il livello delle fonti utilizzate, ma erano comunque impostati al meglio, sono invece stati trasferiti alcuni dettagli nella voce Megattera.

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1