Category Archives: Progetti in rete

Presentazione del Piano ISS

Il piano ISS (insegnare scienze sperimentali) rappresenta la sfida del nostro paese nei confronti del preoccupante calo di immatricolazioni giovanili nelle università italiane nei corsi di laurea ad indirizzo scientifico. La scienza e la formazione scientifica diffusa rappresentano un bene pubblico, una necessità di una società moderna alla pari dei saperi e delle attività intellettuali.

In tale direzione è stato istituito un gruppo di lavoro a livello nazionale per lo sviluppo della cultura scientifica presieduto dal prof. Luigi Berlinguer; in questa commissione sono rappresentate tutte le entità interessate come associazioni dei docenti, musei, ecc.

II piano ISS, nelle sue linee guida, si pone i seguenti obiettivi:

  • promuovere lo sviluppo professionale dei docenti;
  • individuare strategie didattiche laboratoriali;
  • promuovere un programma pluriennale per dotare le scuole delle attrezzature strumentali, spazi, ecc;
  • ridefinire i curricoli delle discipline scientifiche e tecnologiche attraverso una dimensione sperimentale;
  • coinvolgere nel processo tutte le risorse presenti sul territorio (musei, imprese, enti di ricerca, enti locali, associazioni culturali, ecc).

Nell’ambito regionale, il programma operativo prevede un gruppo di pilotaggio e un istituto presidio in ogni provincia a cui sono affiancate delle figure tutoriali (selezionate dall’USR – Liguria e in corso di formazione ad opera del Ministero della Pubblica Istruzione).

Nella provincia della Spezia è stato individuato come istituto presidio l’I.T.I.S. «Giovanni Capellini», al quale sono stati assegnati tre tutor (uno per ogni ordine di scuola) per attivare le linee guida del progetto:

  • prof. Roberto Antiga (Scuola Media Statale Alfieri-Mazzini)
  • prof.ssa Marisa Neri (Istituto Comprensivo di Castelnuovo Magra)
  • prof.ssa Ilaria Lombardi (Istituto Comprensivo di Bolano)

La prima fase prevede la formazione dei tutor e il censimento delle risorse presenti sul nostro territorio.

A partire presumibilmente da gennaio 2008, le figure tutoriali provvederanno alla definizione di percorsi finalizzati alla formazione dei docenti, alla realizzazione e attivazione di percorsi didattici in verticale (dalla scuola primaria al biennio delle superiori), alla condivisione di materiali didattici in rete, ecc.

Per i docenti coinvolti nel Piano ISS è stata creata dall’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ex Indire) una piattaforma di lavoro, utile per mantenere i contatti con i tutors nonché per scambiare esperienze e materiali didattici.

Documento di base del Piano ISS

Inserisci il tuo codice utente ID di google analytics del tipo: UA-19001110-1