Da domani, finalmente, le aule e i corridoi saranno di nuovo pieni di vita!

Non è retorica, è sempre emozionante rivedere studentesse e studenti, il primo giorno di scuola.

Anche perché è così strano aggirarsi per le scuole deserte, durante il periodo estivo…

Anche quest’anno vorrei proporre una parola per il nuovo anno. L’anno scorso avevo pensato a COINVOLGIMENTO e credo di poterla anche riproporre perché trovo che pensare che tutte e tutti, nel rispetto di idee talvolta anche molto diverse, si sentano comunque parte di una comunità sia un auspicio sempre valido e un obiettivo fondamentale per la scuola.

Quest’anno vorrei aggiungere RESPONSABILITÀ.

Credo che si leghi bene alla precedente e costituisca un impegno reciproco per tutti i componenti della nostra ampia comunità scolastica.

Il nostro impegno, mio personale, dei docenti e del personale tutto, è sempre rivolto al successo formativo delle nostre studentesse e dei nostri studenti e al costante sforzo di offrire loro le migliori condizioni per STARE BENE a scuola.

Non nascondo le difficoltà oggettive che anche quest’anno dovremo affrontare, a partire dai lavori di adeguamento degli edifici che, come in molti altri istituti della Provincia, ci costringono ancora a sacrificare spazi e a ritrovarci “divisi” tra le due sedi. Penso anche alle criticità che in questi giorni abbiamo rilevato per i trasporti e sulle quali stiamo intervenendo.

Abbiamo lavorato intensamente per riorganizzare aule e laboratori in entrambe le sedi. Non tutto è ancora perfettamente a punto (potrei quindi aggiungere tra le parole chiave anche …pazienza!) ma in pochi giorni tutto sarà a posto. Approfitto dell’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato e stanno ancora lavorando per questo obiettivo, in primo luogo assistenti tecnici e collaboratori scolastici.

Dal punto di vista della didattica, il nuovo anno vedrà la progressiva installazione di molte nuove avanzate attrezzature tecnologiche acquisite con i fondi PNRR e PON ma questo sarà anche l’anno dell’avvio di tante attività rivolte al contrasto della dispersione scolastica, oltre ai moduli formativi per l’orientamento, con l’introduzione delle nuove figure dei docenti-tutor e dell’orientatore. Sperimenteremo anche il nuovo orario scolastico che speriamo ci consentirà di offrire coinvolgenti attività pomeridiane.

Tra le nuove numerose iniziative in programma, apriremo la scuola alla fruizione degli spazi studio da parte degli studenti durante i pomeriggi: anche per questa nuova sfida la responsabilità sarà fondamentale.

In sintesi, mi aspetto che tutti facciano la propria parte: i docenti e il personale con la propria competenza e sensibilità, le famiglie con fiducia e spirito di collaborazione, gli studenti con impegno e serietà (mettetecela tutta, i risultati si vedranno!), il sottoscritto nel cercare di mantenere e sviluppare un’organizzazione il più possibile efficace ed efficiente ma anche serena.

Rinnovo l’invito all’unità, alla collaborazione, al coinvolgimento personale e assicuro la mia personale disponibilità all’ascolto, in particolare delle studentesse e degli studenti: la loro voce, i loro pensieri sono fondamentali e con loro mi auguro di potermi confrontare il più possibile.

Buon anno scolastico!

Il dirigente scolastico
Antonio Fini